DailyItalia|giovedì, ottobre 19, 2017
Ora sei in: Home » Cronaca » Ancora morti in Calabria. Ucciso sorvegliato speciale

Ancora morti in Calabria. Ucciso sorvegliato speciale 

 Nuova vittima di mafia nel catanzarese. Si indaga.

resize

Si chiamava Luciano Merlino, 46 anni, nato a Palmi in provincia di Reggio Calabria, ma da numerosi anni residente a Girifalco, un piccolo paesino di quasi 7000 abitanti in provincia di Catanzaro. La vittima era conosciuta già da tempo dalle forze dell’ordine per alcuni precedenti, era infatti un sorvegliato speciale. Pochi anni fa alcune indagini avevano portato a lui, lo vedevano coinvolto in affari di droga.

La vittima al momento dell’agguato si trovava in prossimità dell’ingresso del paese, in una strada al quanto isolata, quando 2 persone, non ancora identificate dai carabinieri, a bordo di una moto hanno sparato a bruciapelo 10 colpi di pistola, e si sono dileguati, lasciando senza vita la vittima. Sul posto poco dopo sono giunti i carabinieri per svolgere le  indagini. Si cercano testimoni. Molto probabilmente un regolamento di conti, dicono gli investigatori.

Ti potrebbe interessare anche:

Aggiungi un commento

Informazioni sull’autore

Maria Olga Caterina Greco
Questo articolo è stato scritto il 05/09/2013