DailyItalia|sabato, ottobre 21, 2017
Ora sei in: Home » Politica » Berlusconi richiama i suoi. No strappi al governo

Berlusconi richiama i suoi. No strappi al governo 

In corso il consiglio dei ministri per decidere su pubblica amministrazione e tagli alla spesa pubblica. Il Cavaliere richiama i suoi alla compattezza sul governo. Epifani: sì alla decadenza. Intanto Piazza affari chiude in rosso. Giù Mediaset. 

letta

Dopo il meeting ad Arcore tra Berlusconi e i suoi il governo Letta sembra reggere. Per il momento. In questi istanti è in corso il consiglio dei ministri su pubblica amministrazione, tagli alla spesa pubblica e occupazione. Gli stessi ministri del Pdl  sono contrari a una eventuale caduta del governo, nonostante Daniela Santanché,Pdl, abbia rilasciato un’intervista a Repubblica nella quale preannunciava la fine delle larghe intese.

Lo stesso Berlusconi non ammette sgarri, dando la colpa alla stampa se in questi giorni sono girate voci su un eventuale caduta del governo. “Il dibattito all’interno del Popolo della Libertà – annuncia il leader del Pdl in una nota – che nasce come chiaro segnale di democrazia, viene sempre più spesso alimentato, forzato e strumentalizzato dagli organi di stampa”, e ancora , “perciò, invito tutti  a non fornire con dichiarazioni e interviste altre occasioni a questa manipolazione continua che alimenta le polemiche e nuoce a quella coesione interna” conclude l’ex presidente del consiglio.

Il Partito democratico, nel frattempo, non resta a guardare. Su Repubblica il segretario Epifani ritorna sul tema della decadenza da senatore di Berlusconi affermando che “il Pd rispetterà la legge. Ma è chiaro che voteremo sì. Io non ho mai avuto dubbi, né per il voto palese in giunta né per il voto segreto in aula”. “‘Di fronte alla condanna definitiva di Berlusconi, non si può chiedere a noi ancora ‘responsabilità’. E’ un problema della destra, se ne faccia carico la destra” continua Epifani. borsa

Brutta giornata per Piazza Affari che chiude a – 2,1 con un spread tra btp e bund tedeschi a 249 punti base. Male per Mediaset che perde il 6,25 %.

 

 

Ti potrebbe interessare anche:

Aggiungi un commento

Informazioni sull’autore

Gabriele Db
Questo articolo è stato scritto il 26/08/2013