DailyItalia|martedì, dicembre 12, 2017
Ora sei in: Home » Lifestyle » Centrifugati: (quasi) la panacea di tutti i mali

Centrifugati: (quasi) la panacea di tutti i mali 

Un viaggio alla scoperta di questo innovativo modo di consumare frutta e verdura, utile per la dieta e ricco di benessere.

esempio-centrifugati-uso-terapeutico

Una mela al giorno toglie il medico di torno, dicevano i nostri nonni. Oggi diremmo che è un centrifugato al giorno a farci dire addio al dottore per un po’. Per prepararli basta un elettrodomestico specifico, una centrifuga: essa non fa altro che separare il succo dalla polpa e dalle bucce, restituendoci quindi un liquido “liscio”. Questo liquido ha proprietà nutritive che si rivelano sempre più miracolose.

Questi succhi si differenziano da frullati e smoothie per l’assenza dei grassi contenuti nel latte o nello zucchero impiegati per realizzarli. Sono concentrati di frutta, e basta. Vitamina allo stato puro che, consumata in assenza di fibre, viene assorbita più velocemente dall’organismo. Ma ciò che rende il centrifugato un prodotto così salutare è la possibilità di effettuare dei mix di frutta e verdura da bere in un solo bicchiere. Quando consumiamo la frutta e la verdura “intera” ,infatti, tendiamo a consumarne di un solo tipo alla volta, quasi mai in abbinamento l’una con l’altra. Una mela o una carota, insomma, dell’uva o dei mandarini, quasi mai tutti insieme in un unico spuntino. Nei centrifugati questo abbinamento è possibile e oltre a generare sapori nuovi e inaspettati, esso crea un concentrato di vitamine e sostanze nutritive che, assunte insieme, portano molti più benefici rispetto all’assunzione singola.

centrifuga DCG rossa

un esempio di centrifuga

La grande possibilità è quella di unire soprattutto frutta e verdura: uva e sedano, mela e pomodoro, ananas e basilico. Nelle scelte più audaci, si possono addirittura mettere spezie come lo zenzero, che oltre a valorizzare il gusto aggiungono ulteriori benefici. Vi chiederete però quali miglioramenti si possono trarre concretamente da un centrifugato. Vediamo di analizzarli:

 

 

1. Svolgono una azione disintossicante per l’organismo, eliminando le tossine. Sgonfia la figura ed depurano dai liquidi in eccesso.

2. Sono ideali per il dimagrimento, grazie alla loro elevata concentrazione nutritiva povera di calorie.

3. Rallentano l’invecchiamento, favorendo la riproduzione cellulare, grazie ai principi attivi della frutta.

4. Combattono stress, senso di affaticamento e stanchezza, perché ricchi in sali minerali

5. Contro infiammazioni dei tratti intestinali (colite, colon irritabile): queste patologie infatti si accentuano con l’apporto eccessivo di cellulose e fibre, che nei centrifugati sono quasi assenti, mentre nella frutta “intera” esistono in quantità.

6. Contro acne e altri inestetismi cutanei, grazie alla loro azione purificante nell’organismo.

7. Alcuni specifici, come il centrifugato di sedano, agiscono a favore di una riduzione di problemi come pressione alta e vampate di calore

8. Contro l’anemia, nel caso di centrifugati di barbabietola. Per combattere l’anemia con questa verdura, servirebbe infatti consumarne in enorme quantità giornalmente, cosa quasi impossibile. Con un centrifugato, è possibile concentrare in un slo bicchiere la dose consigliata.

Non ultimo, i centrifugati sono un ottimo metodo per insegnare ai bambini a consumare frutta e verdura, spesso rifiutata.

Bisogna però ricordare che per godere a pieno delle proprietà nutritive e curative dei centrifugati, essi vanno consumati immediatamente dopo la preparazione. Non è possibile conservarli in frigorifero.

centrifugati

Qualche gustosa ricetta per centrifugati si trova su http://www.lacentrifuga.it/

Ti potrebbe interessare anche:

Aggiungi un commento

Informazioni sull’autore

Maria Monno
Questo articolo è stato scritto il 29/11/2013