DailyItalia|martedì, dicembre 12, 2017
Ora sei in: Home » Gossip » Elisabetta Canalis e Bobo Vieri paparazzati insieme. Senza Maccio Capatonda

Elisabetta Canalis e Bobo Vieri paparazzati insieme. Senza Maccio Capatonda 

La storica coppia è stata fotografata a Los Angeles durante una passeggiata. L’intesa tra i due non è ancora finita. E forse non finirà mai.

1

LOS ANGELES. A passeggio per le strade della città californiana, Bobo Vieri e la Canalis, sembrano proprio ritornati ai vecchi tempi. Quelli in cui stavano insieme, ovviamente. Sebbene ne sia passata di acqua sotto i ponti, i due non hanno mai smesso di frequentarsi, alimentando, estate dopo estate, le voci di un ritorno insieme che però non si è mai verificato.

Nelle foto li vediamo passeggiare tranquillamente, a spasso con il cagnolino. Bobo, come fa il cagnolino, sembra camminarle intorno. Lei, invece, con indosso un vestito leggero che esalta le curve, sembra rilassata e senza pensieri. 

Eppure Elisabetta, stando a quanto lei stessa ha annunciato poco tempo fa, è fidanzata. Il comico Maccio Capatonda (Marcello Macchia) l’ha conquistata, quest’estate, certamente usando l’arma della simpatia. Ma forse, se guardiamo alla complicità tra Vieri e la Canalis che ci mostrano le foto pubblicate su Chi, la simpatia non è bastata. Certo, passare da George Clooney a Maccio è stato un bel cambio di gusti. Certo, anche durante la sua relazione con George, Elisabetta non aveva tagliato i contatti con Bobo. Anzi, in verità, i contatti sono sempre rimasti. Ma questa volta, ai danni del povero Maccio, sembra che i contatti si siano ristretti. 

Già lo scorso luglio l’ex calciatore aveva dichiarato, in occasione dei suoi quarant’anni, che l’unico amore della sua vita è stata Elisabetta. Dopo pochi giorni è arrivata la risposta, tramite twitter. “In questa vita – scrive la Canalis –  penso di aver fatto tanto per l’Amore. Ho rischiato preferendolo alla mia professione, ho dato quando avrei dovuto invece ricevere, mi sono perdonata ed ho perdonato”. 

 


 

 

 

Ti potrebbe interessare anche:

Aggiungi un commento

Informazioni sull’autore

Gabriele Db
Questo articolo è stato scritto il 05/09/2013