DailyItalia|sabato, ottobre 21, 2017
Ora sei in: Home » Promoted » I cellulari e il Wi-Fi non fanno male alla salute

I cellulari e il Wi-Fi non fanno male alla salute 

L’agenzia sanitaria francese: non necessario un cambio di regolamenti

iphone5s

L’esposizione alle onde elettromagnetiche può provocare modificazioni biologiche sul corpo ma i dati scientifici disponibili al momento, con gli strumenti che la scienza attualmente ci mette a disposizione non mostrano effetti dannosi per la salute: questa è la conclusione dell’Agenzia nazionale sanitaria (Anses), l’autorità francese per la salute pubblica.

L’Anses non ritiene necessario modificare i parametri che regolamentano le soglie da non oltrepassare, ma raccomanda di limitare comunque l’esposizione alle onde di telefoni cellulari e tablet, in particolare per quanto riguarda bambini e persone che ne fanno un uso intenso.

Vogliamo però far notare che con uso del cellulare non si intende solamente la classica telefonata, ma si intente anche l’utilizzo di internet con la rete cellulare, i messaggi sms, whatsapp e facebook. Funzioni che richiedono lo scambio di dati e quindi onde elettromagnetiche che escono e entrano dal cellulare.

I consigli che vi diamo noi di DailyItalia sono quelli di: spegnere il cellulare la notte, utilizzare l’auricolare per le telefonate, tenere il telefono sempre in una borsetta o borsello evitando così di tenerlo vicino al proprio corpo, se si utilizza il cellulare a casa usare prevalentemente la rete wifi di casa (visto che le onde wi-fi sono meno forti e quindi “fanno meno male”) ultimo consiglio usate il cellulare il meno possibile e socializzate con i vostri amici/ colleghi di persona. 

Ti potrebbe interessare anche:

2 Risposte a I cellulari e il Wi-Fi non fanno male alla salute

  1. Matteo4

    speriamo sia realmente così

     
  2. Pingback: Il cellulare allunga la vita? Sì, se si becca una pallottola per te | Bagheria Oggi

Aggiungi un commento

Informazioni sull’autore

Stefano Ba
Questo articolo è stato scritto il 15/10/2013