DailyItalia|sabato, ottobre 21, 2017
Ora sei in: Home » Politica » Il compromesso del PD sui matrimonii gay

Il compromesso del PD sui matrimonii gay 

di Carmine Delfino

Diritti civili e matrimoni gay : la posizione di stallo e i compromessi del Partito Democratico. 

matr

Mentre in Francia, Inghilterra, Spagna e altri paesi europei si approva il matrimonio tra persone dello stesso sesso, in Italia si fatica a trovare un accordo su una legge sull’omofobia. Si constata un continuo rimandare questo provvedimento che sembra sempre più un miraggio, sopratutto dopo le forti scosse di questi giorni al governo.

Ma il problema è il seguente : il partito che spinge per questa legge, il PD, lo vuole davvero questo provvedimento? Il PD intero vuole davvero garantire pari diritti alle coppie gay, compreso il matrimonio? Evidentemente no, l’ala conservatrice e cattolica non lo vuole. Ecco allora che si pone una domanda: ha davvero senso continuare a tenere insieme tutte queste fazioni interne, a volte troppo lontane, in un unico partito, solo per mostrare una fittizia integrità del PD al popolo? Se il prezzo da pagare per questa illusione è uno stallo politico e culturale , una continua ricerca del compromesso per poi non arrivare mai a nulla di concreto, allora la risposta è negativa.

E’ un continuo andare alla ricerca del compromesso, prima interno al partito, e poi esterno con il PDL. Per fare un esempio, il Partito democratico aveva trovato un accordo interno sulle unioni civili. Tuttavia, in seconda battuta, il compromesso esterno non si è trovato. Il PD ha trovato il muro del PDL cosicché, alla fine, non è stata discussa né approvata nessuna legge contro l’omofobia.  Se questi sono i risultati forse allora sarebbe meglio spurgare un po’ il Partito Democratico, per darne vita a uno nuovo, snello, fresco e con le idee molto più chiare.

Ti potrebbe interessare anche:

3 Risposte a Il compromesso del PD sui matrimonii gay

  1. marco32

    Sono scelte difficili …

     
  2. Giacomo

    ma basta con questo PD, vogliamo una sinistra seria

     
  3. Max P.

    comunisti…

     

Aggiungi un commento

Informazioni sull’autore

Gabriele Db
Questo articolo è stato scritto il 31/08/2013