DailyItalia|martedì, settembre 26, 2017
Ora sei in: Home » Sport » Juventus – Milan 3-2

Juventus – Milan 3-2 

Questa sera vittoria della Juventus sul Milan allo Juventus Stadium

2368762-4

Questa sera si è disputato il big match Juventus – Milan. Prima del calcio d’inizio è stato
osservato un minuto di silenzio per ricordare le vittime della strage di Lampedusa.

Le formazioni

Juventus: Buffon, Barzagli, Bonucci, Chiellini, Padoin, Vidal, Pirlo, Marchisio, Asamoah, Tevez, Quagliarella

Milan: Abbiati, Abate, Mexes, Zapata, Constant, Nocerino, De Jong, Muntari, Montolivo, Robinho, Matri

Primo tempo

Colpo di scena: dopo soli 20 secondi dall’inizio, il Milan va in vantaggio con Muntari. La juve contrattacca con costanza. Al ’13 giallo per De Jong che commette fallo su Tevez: l’arbitro fischia punizione dai 21 metri per i bianconeri. Batte Pirlo e, nonostante il tocco di Abbiati, la palla va in rete: 1-1. Al ’16 arriva il giallo per Constant per un fallo ancora su Tevez: altra punizione battuta da Pirlo, Bonucci tocca il pallone che va sul fondo. Al ’22 si vede Robinho a terra: dai replay si vede uno scontro verbale tra questo e Bonucci, il quale appoggia la testa sul mento del milanista che dopo averci pensato un po’ su, si lascia cadere a terra. L’atteggiamento dei due è decisamente poco professionale e sportivo. Pochi minuti dopo Zapata tira dalla distanza e Buffon respinge mandando in angolo, ma nulla di fatto. Si continua a giocare, con entrambe le squadre che cercano di sbloccare il risultato. Poco dopo la mezz’ora è Montolivo a provare il tiro dalla distanza, ma la palla è troppo alta. Al ’43 Zapata finisce a terra dopo un brutto scontro e l’arbitro ferma il gioco. Per fortuna niente di grave e si riprende a giocare. Al ’46 si chiude il primo tempo sull’uno pari.

Secondo tempo

La Juve attacca subito con Vidal, ma Abbiati riesce a deviare in corner. Subito dopo Chiellini viene colpito da Mexes, ma arbitro e assistenti non si accorgono di nulla. Al ‘7 Buffon salva il risultato deviando in angolo il tiro di Robinho. Cambio per la Juventus: entra Pogba per Padoin. Le squadre continuano a spingere in attacco. Al ’22 esce Quagliarella, sostituito da Jovinco. Sarà proprio lui a segnare poco dopo: Montolivo perde palla a metà campo, Vidal serve Jovinco che non sbaglia. 2 a 1 per i bianconeri. Poco prima della mezz’ora, Mexes, ammonito pochi minuti prima, viene espulso per fallo su Jovinco. Subito dopo arriva il gol del 3 a 1 per la Juve: Pirlo batte una punizione, la palla finisce sulla traversa, rimpallo e gol di Chiellini. Il gioco riprende, il Milan cerca in tutti i modi di reagire e al ’44 va in rete con Muntari. I minuti di recupero sono 4, ma il Milan non riesce a pareggiare, nonostante il gol sfiorato da Zapata al ’48. Finisce 3-2 per la Juventus.

A fine partita le polemiche sono molte, ma quello che conta è il calcio giocato, il risultato del calcio giocato: la Juve raggiunge quota 19 punti, il Milan è fermo a 8.

L’altro posticipo della serata è stato Lazio – Fiorentina che si è concluso sullo zero pari.

Ti potrebbe interessare anche:

Aggiungi un commento

Informazioni sull’autore

Elena Politi
Questo articolo è stato scritto il 06/10/2013