DailyItalia|venerdì, novembre 17, 2017
Ora sei in: Home » Cultura e società » Lo scontro tra politica e magistratura

Lo scontro tra politica e magistratura 

Gli ultimi eventi ci costringono tutti a interrogarci sul rapporto tra politica e magistratura nel nostro paese. E’ arrivato il momento di svolta e riformare finalmente la Giustizia italiana, dopo vent’anni di stallo.magistratura

Il rapporto tra politica e magistratura è uno dei temi più attuali e controversi di questi tempi. Si parla continuamente di una riforma della Giustizia che non arriva ormai da vent’anni. E nel frattempo i tempi dei processi diventano strazianti, insostenibili per il cittadino medio, sia economicamente che psicologicamente. E’ inaccettabile il messaggio che lo Stato sconsigli ai suoi cittadini di rivolgersi alla magistratura quando ne hanno bisogno, scoraggiandoli con queste tempistiche . Bisogna essere folli per farlo. Si va incontro a spese folli e tempi lunghissimi.

 La vicenda di Berlusconi per alcuni è una questione prettamente individuale e personale mentre per altri è un problema di cui deve farsi carico tutto il popolo,  poichè a qualsiasi persona potrebbe succedere quello che è accaduto al leader del PDL. E’ però vero che questa vicenda ha contribuito fortemente a concentrare l’attenzione pubblica sul tema della Giustizia. Ed in particolare sul rapporto tra politica e magistratura. Quale rapporto deve sussitere tra questi due poteri? Un rapporto di perfetto equilibrio oppure un rapporto di subordinazione? E nell’ultimo caso quale potere deve essere subordinato all’altro?La politica deve controllare la magistratura o viceversa?

 E’ assolutamente vero che un politico, se ha commesso un reato, deve essere processato come qualsiasi altro cittadino ma è altrettanto vero che un magistrato deve essere una figura obiettiva e apolitica. Ma come può una persona essere apolitica? Potremmo noi stessi ingannarci che a volte agiamo obiettivamente ma in realtà le nostre decisioni sono inconsciamente determinate dalle nostre emozioni, passioni e preferenze.

Ti potrebbe interessare anche:

Aggiungi un commento

Informazioni sull’autore

Carmine Delfino
Questo articolo è stato scritto il 19/09/2013