DailyItalia|venerdì, agosto 18, 2017
Ora sei in: Home » Lifestyle » Moda capelli 2014

Moda capelli 2014 

Dalle frange alle pettinature intrecciate e retrò, quest’anno ce n’è davvero per tutti i gusti in fatto di capelli.

I capelli si sa, da sempre sono la croce e delizia di tutte le donne. Delizia perché avere dei bei capelli è sintomo di grande eleganza, ma a volte è davvero difficile trovare un look indexadatto a noi e sopratutto realizzarlo per bene. Niente paura, se non sapete mai decidere che taglio fare, perché vi pentite sempre dopo mezzo centimetro che spuntante, la frangia è i look adatto a voi! Potete farla dritta, scalata, laterale, oppure nasconderla con un cerchietto se non vi va di portarla più! intanto il resto dei capelli rimane uguale. Ottima per i visi ovali e tondi.

Per i ricci indomabili e difficili da pettinare, amplificate il movimento naturale con la spumaAlicia-Keys-a extra strong sulle lunghezze umide per un look afro, asciuga con il diffusore e solo alla fine cotona con il pettine. Mettete un po’ di lacca e il gioco è fatto! Non rovinate i capelli, non distruggete il ricciolo, e ottenete un look assolutamente natural glam.

Se siete molto affezzionate a vostri lunghi capelli pari, e non volete proprio tagliarli ma senza rinunciare a una pettinatura fashion, optate per il ciuffo laterale. Dividete i capelli con una riga a lato abbastanza ampia, la ciocca più larga cercate di modellarla a onda con spuma spazzoa e phon. Se avete i capelli molto lisci sarà difficile ottenere un effetto mosso! Però la pettinatura laterale è bella anche così, provatela!

Intrecci e capelli raccolti in vari modi trionfano alle sfilate. Seguite i tutorial sul web, se avete capelli lunghi potete sbizzarirvi come più vi piace con qualche spillone e tanta lacca, (qualche fermaglio particolare se vi va). Chignon, trecce laterali, banane o quellocapelli-2014-con-raccolti-originali che vi pare, è tutto concesso nella moda di quest’anno.

Ti potrebbe interessare anche:

Aggiungi un commento

Informazioni sull’autore

Carmelinda Potenza
Questo articolo è stato scritto il 08/01/2014