DailyItalia|sabato, ottobre 21, 2017
Ora sei in: Home » Lifestyle » Moda make up autunno inverno 2013.

Moda make up autunno inverno 2013. 

Non solo vestiti, scarpe e borse. Anche il make up deve adeguarsi alla nuove tendenze, scopriamo insieme le nuances consigliate per quest’anno.

Con tutti i tutorial che spopolano su youtube, tra i più cliccati quelli di Clio make up, la moda del trucco “‘d’autore” fai da te sta davvero impazzandopennello-per-il-trucco-occhi-di-armani. Prodotti economici, piccoli segreti per rendere il maquillage perfetto, pennelli e creme particolari.

A differenza dell’anno scorso sopratutto dell’estate, quest’anno i colori saranno sobri e il make up poco accentuato, favorendo così lo stile acqua e sapone al posto di quello alla femme fatale. I colori nude, beige, crema, fanno da padrone, scegliendo per il viso BB cream, molto più leggere del fondotinta, con una texture molto fine, e per fissare tutto un tocco di cipria e un po’ di blush (albicocca o rosa chiaro).

Si alle labbra idratate e morbide, ma… addio rossetti rossi o molto scuri! La parola d’ordine è nature, quindi un burrocacao o un lucidalabbra, basterà. Se proprio trovate questi colori troppo “sciapi”, potete sempre optare per un bel grigio, senza smoky eyes però, da stendere su tutta la palpebra e tanto mascara per definire lo sguardo.

Se siete più eleganti, il bianco è un must che non passa mai di moda. Perlato o matto fa lo stesso, l’importante è che non esageriate con rossetto o matita. Per le più esuberanti, il blu elettrico torna anche quest’anno, da stendere solo sulla palpebra mobile03._Audrey_Hepburn con una linea di eye liner abbastanza spessa. Se non avete molta dimestichezza con l’eye liner, potete prendere due pezzetti di scotch, metterli di traverso al lato dell’occhio e tracciare la linea con la matita seguendo i pezzetti. Poi lo togliete e ripassate il tutto con l’eye liner…. risultato garantito! Per intenderci, il trucco alla Audrey Hepburn. Provare per credere!

 

 

Ti potrebbe interessare anche:

Aggiungi un commento

Informazioni sull’autore

Carmelinda Potenza
Questo articolo è stato scritto il 03/10/2013