DailyItalia|venerdì, novembre 17, 2017
Ora sei in: Home » Cronaca » Necrofori arrestati a Pesaro. Rubavano pacemaker dalle salme

Necrofori arrestati a Pesaro. Rubavano pacemaker dalle salme 

Tra gli indagati per truffa e peculato numerosi medici , dipendenti pubblici e  impresari funebri.

TO GO WITH AFP STORY - Two corpses lay i

Dopo quasi due anni di indagini, si è conclusa oggi l’operazione  “Lazarus” con l’arresto dalla Gdf di 5 necrofori di Pesaro, sezionavano le salme e rubavano i pacemaker ,che venivano poi rivenduti. I corredi  funerari, inoltre venivano acquistati a caro prezzo, oltre 500 euro dai familiari dei defunti. Da quanto emerge dalle indagini ,i necrofori vestivano i defunti per il rito funebre,incrementando la somma da versare all’azienda sanitaria. I titolari delle imprese di pompe funebri ricompensavano poi i necrofori per il lavoro svolto, arrivando a mance extra di oltre diecimila euro. Dei cinque arrestati, tre sezionavano le salme per rubare i pacemaker,e per non destar sospetti, iniettavano diverse dosi di formalina nei cadaveri.

Arrestati inoltre impresari funebri che si occupavano della riesumazione dei cadaveri.Tra gli indagati anche numerosi medici, dipendenti pubblici e impresari funebri che fingevano di non accorgersi delle truffe in cambio di denaro. Gli indagati dovranno  rispondere dell’accusa di peculato, truffa aggravata ed esercizio abusivo della professione medica.

Ti potrebbe interessare anche:

Aggiungi un commento

Informazioni sull’autore

Maria Olga Caterina Greco
Questo articolo è stato scritto il 23/10/2013