DailyItalia|giovedì, dicembre 14, 2017
Ora sei in: Home » Lifestyle » Non riesci a dimagrire? Niente paura, ci pensa l’Eft

Non riesci a dimagrire? Niente paura, ci pensa l’Eft 

Diete drastiche che ti tolgono il sorriso, tisane detox, frullati dal gusto orrendo, pappine e integratori. Insomma le proviamo proprio tutte per restare in forma e perdere i chili di troppo, vero? Il problema è mantenere il dimagrimento e il benessere psicofisico, ma che fatica! 

tutte-le-diete-di-viveredonna

Marilù Mengoni, biologa, nutrizionista e psicologa, propone un percorso psicoalimentare per ritrovare la forma e mantenerla nel tempo. La dieta consiste in un metodo “fai da te“, per riprogrammare la nostra mente in sette settimane. Come prima cosa bisognerebbe cambiare abitudini, per esempio, la mattina svegliarsi e camminare a piedi nudi, invece che con le pantafole, oppure fare qualcosa che non fate mai appena svegli. Sembrerà strano, ma il fisico e la mente si abituano subito alle nostre azioni quotidiane, ed è proprio questo che molto spesso ferma il metabolismo che rimane come dire “assopito”.

A tavola consiglia di cambiare solo la colazione, preparando un gustoso Budwig. Cos’è? una bomba di antiossidanti che si prepara così: 3 cucchiari di yogurt magro, (o soia), 2 cucchiaini di olio di lino, 1 di miele o mezza banana per dolcificare, 2 semi di girasole decorticati, 2 di grano saraceno, 1 frutto di stagione. A pranzo e cena si segue una semplice dieta dissociata, che prevede carne o pesce a pranzo e a cena cereali, legumi ecc (o viceversa). Ma la cosa più innovativa di questo regime alimentare è che bisogna dare spazio ai nostri desideri, bisogna rilassarsi almeno 15 minuti al giorno, e pensare ai nostri sogni.

Molto spesso l’ansia e la frustrazione bloccano la nostra volontà di mantenerci in forma in modo sano, così si può utilizzare una tecinica energetica che propone di stimolare con i polpastrelli alcuni punti del corpo, mentre focalizzi il pensiero sull’obbiettivo. Questa tecnica appunto, EFT emotional freedom technique, ha lo scopo di trasformare i pensieri, le emozioni e i comportamenti che limitano la piena espressione di noi stessi. 3 minuti al giorno basteranno ad aumentare il processo di dimagrimento, le zone da picchiettare sono: punto karate (la parte  della mano che si forma sotto il mignolo quando si chiude il pugno), sulla sommità del capo, alla radice del naso, all’angolo esterno dell’occhio, sotto l’occhio (sull’osso), sotto il naso, nella cavità tra il labbro inferiore e il mento, l’inizio della clavicola vicino allo sterno, quattro dita sotto l’ascella, sotto il seno. 

Ovviamente il tutto deve essere seguito per sette settimane, non tralasciando l’attività fisica (almeno 3 volte a settimana), bere molta acqua, tisane e verdura in abbondati dosi. Una volta raggiunto il risultato potete mantenervi in modo molto semplice, ascoltando il vostro corpo e premiandovi una volta a settimana mangiando quello che vi pare, in assoluta libertà. Che dire? se dovesse funzionare sarebbe davvere la svolta per l’addio ai chili di troppo! Per saperne di più potete visitare il sito www.psicoalimentazione.it, oppure leggere il libro “Dimagrisci con la Psicoalimentazione”.

Ti potrebbe interessare anche:

Aggiungi un commento

Informazioni sull’autore

Carmelinda Potenza
Questo articolo è stato scritto il 09/11/2013