DailyItalia|lunedì, dicembre 11, 2017
Ora sei in: Home » Cronaca » Posillipo, è giusto farsi giustizia da soli?

Posillipo, è giusto farsi giustizia da soli? 

E’ di pochi giorni fa la notizia di Posillipo che un uomo, a cui era stato derubato il cellulare, ha inseguito con una smart i suoi due rapinatori, due ragazzi di 17-18 anni, investendoli e uccidendoli.

Passano i giorni e sulla rete sempre più gente si schiera dalla parte dell’assassino che era stato derubato. L’uomo ha deciso di farsi giustizia da solo, vendicandosi. Chiunque compie un omicidio è certamente da condannare. Tuttavia come si spiega questa convinta adesione da parte delle persone al gesto omicida? Come si spiega quel pensiero sottile che si è insinuato nella nostra mente quando abbiamo sentito la notizia e che ci dice “beh, quei due ragazzi però se lo sono meritato”. Del resto come si sono permessi quei ragazzi di rapinare l’uomo, magari minacciandolo che se non gli avesse dato il cellulare lo avrebbero ucciso loro. Può essere che l’uomo abbia agito per una questione di orgoglio ferito. Chi ha il diritto di umiliarci così, magari in presenza della nostra ragazza? Del resto sono stati i due ragazzi a provocare quel che è successo, se non lo avessero rapinato non sarebbero neanche morti. Sicuramente l’atto dell’uomo non può essere considerato tecnicamente “legittima difesa” ma invece “legittima vendetta“?

 20130905_c1_3La vendetta fai-da-te non è contemplata nel nostro paese, per fortuna. Altrimenti ci sarebbe un continuo spargimento di sangue senza fine. In questo caso allora, se fossimo d’accordo con il gesto compiuto dall’assassino, dovremmo per forza di coerenza aderire anche ad un’eventuale vendetta da parte dei genitori dei ragazzi sull’uomo che ha ucciso i loro figli. E poi la ragazza di lui potrebbe vendicarsi ulteriormente uccidendo gli assassini del suo fidanzato. E si può andare avanti all’infinito, senza però andare da nessuna parte. E poi quei ragazzi erano giovani, che diritto aveva l’uomo di togliere loro la vita? Di togliere loro il diritto di pentirsi? Se fosse contemplata la vendetta è chiaro che ci estingueremmo molto presto. Bisogna allora aver fiducia nelle istituzioni per poter far sopravvivere la società. L’uomo avrebbe dovuto aver fiducia nelle forze di polizia che avrebbero fatto il loro dovere vendicando l’uomo giuridicamente. Ma quel signore evidentemente ha trovato più gustosa la vendetta immediata, individuale, fisica, ma anche spietata.

 Magari quell’uomo non aveva la minima fiducia nelle forze di polizia, nelle istituzioni dello Stato che troppe volte non fanno o fanno male il loro lavoro.

 

Ti potrebbe interessare anche:

Aggiungi un commento

Informazioni sull’autore

Carmine Delfino
Questo articolo è stato scritto il 08/09/2013