DailyItalia|lunedì, dicembre 11, 2017
Ora sei in: Home » Promoted » Serie A – I RISULTATI – Juventus e Napoli rispondono alla Roma

Serie A – I RISULTATI – Juventus e Napoli rispondono alla Roma 

Gli azzurri schiantano 4-0 il Livorno, i bianconeri vincono 3-2 il big match contro il Milan. Pari tra Lazio e Fiorentina.jumil

La settima giornata di serie A è stata sicuramente una delle migliori finora: con la pioggia e il clima autunnale a fare da sfondo, abbiamo assistito a scontri diretti, big match, giocate splendide e, come al solito, grandi polemiche.

I RISULTATI

Chievo-Atalanta 0-1 (16′ Maxi Moralez)
Inter-Roma 0-3 (18′, 40′ (R) Totti, 44′ Florenzi)
Parma-Sassuolo 3-1 (32′ Palladino, 51′ pt Berardi (R), 70′ Rosi, 76′ Cassano)
Bologna-Verona 1-4 (22′ Cacciatore, 29′ Iturbe, 52′ Diamanti (R), 56′ Toni, 93′ Jorginho)
Catania-Genoa 1-1 (59′ Barrientos, 87′ Legrottaglie (A))
Napoli-Livorno 4-0 (3′ Pandev, 26′ Inler, 54′ Callejon, 83′ Hamsik)
Sampdoria-Torino 2-2 (41′ Sansone, 66′ Immobile, 76′ Cerci (R), 94′ Eder (R))
Udinese-Cagliari 2-0 (33′ Danilo, 53′ Di Natale)
Juventus-Milan 3-2 (1′ Muntari, 15′ Pirlo, 69′ Giovinco, 75′ Chiellini, 90′ Muntari)
Lazio-Fiorentina 0-0

I BIG MATCH

Dopo la debacle casalinga dell’Inter, spazzata via dalla Roma di Totti con un perentorio 3-0, i due posticipi serali vedono affrontarsi quattro delle cinque squadre italiane impegnate in Europa.
A Torino la Juventus, senza Vucinic e Lichtsteiner infortunati e con Pogba in panchina, affronta il Milan ancora privo per squalifica di Balotelli. La partita si mette subito bene per i rossoneri, che sfruttano un’amnesia della difesa juventina e passano dopo 20 secondi con Muntari, lesto a deviare in rete un tiro cross di Nocerino. Il pareggio bianconero arriva al 15′, con una magistrale punizione dell’ex Andrea Pirlo. A decidere la partita è l’ingresso di Giovinco al posto di Quagliarella: il piccolo fantasista al 69′ riceve da Vidal, dribbla due difensori e insacca alle spalle di Abbiati. Al 74′ Mexes, già ammonito, commette fallo al limite dell’area e riceve il secondo giallo: espulsione. Dalla punizione seguente Pirlo disegna un arcobaleno che si stampa sulla traversa e viene ribadito in rete da Chiellini. Inutile al 90′ il gol di Muntari, caparbio nel trovare la doppietta personale con una conclusione dal limite deviata da un difensore.
A Roma invece regna l’equilibrio: la Lazio, priva di Klose, si affida al talento del giovane colombiano Perea, ma non riesce a capitalizzare le tante occasioni da gol create. La Fiorentina, che ha solo Rossi, non al meglio, disponibile in attacco, gioca di ripartenze, ma non punge; in compenso il portiere Neto, tanto criticato dai tifosi, salva i suoi su Hernanes e Floccari.

I RISULTATI DEL POMERIGGIO

Nel gruppo di testa, il Napoli resta nella scia di Roma e Juve, battendo con un sonoro 4-0 il Livorno: senza Higuain, ci pensano Pandev, Inler, Callejon e Hamsik, ispirati da un ottimo Mertens. Dopo la sosta, lo scontro con i giallorossi.
Clamoroso il successo del Verona sul campo del Bologna: partita che inizia con venti minuti di ritardo a causa degli scontri all’esterno dello stadio. I gialloblù, guidati dal talento argentino Iturbe, giocano una partita magistrale, rischiando addirittura di vincere con un punteggio più ampio. Traballa la panchina di Pioli, ma la dirigenza per ora esclude l’esonero.
A rischio anche Di Francesco: il suo Sassuolo gioca un tempo intero con un uomo in più a Parma, ma sono i ragazzi di Donadoni, ispirati da Cassano, a segnare due gol.
Sugli altri campi, non si fanno male Catania-Genoa e Sampdoria-Torino: un punto a testa. Incredibili però gli errori dell’arbitro Gervasoni a Marassi: prima fischia la fine del primo tempo un secondo prima che Pozzi metta in rete il pallone del 2-0 dopo una respinta di Padelli su Palombo; poi sul 2-1 per il Toro assegna nell’ultimo minuto di recupero l’inesistente rigore del pareggio alla Samp, sanzionando un intervento perfettamente regolare di Glik su Eder.

Ti potrebbe interessare anche:

Aggiungi un commento

Informazioni sull’autore

Matteo Villa
Questo articolo è stato scritto il 06/10/2013