DailyItalia|martedì, agosto 22, 2017
Ora sei in: Home » Cultura e società » Sexy Hannah Montana sul palco con Robin Thicke fa il giro del Web

Sexy Hannah Montana sul palco con Robin Thicke fa il giro del Web 

La cantante Miley Cyrus in una performance agli MTV Video Music Awards si esibisce in una danza sensuale e suscita reazioni e polemiche.

Twerk: termine coniato negli anni ’90 da una probabile distorsione della parola work (lavorare) e indica un ballo particolarmente provocante e hard. Questa la definizione dell’Oxford English Dictionary di una delle parole più tweettate del momento.

Il twerk sotto accusa del momento è quello della cantante Miley Cyrus (meglio conosciuta nei panni di Hannah Montana dell’omonimo cult Disney), che durante una esibizione con Robin Thicke ai VMA del 25 agosto, sfodera ben più che le semplici armi della seduzione e, in bikini color carne e sfacciate linguacce, simula in modo esplicito un atto sessuale col cantante della hit Blurred Lines.

Svariati utenti di YouTube hanno pubblicato il video, ottenendo fino a 9 milioni di visualizzazioni. E nell’ultima settimana, la performance si è trasformata in un vero e proprio caso.

La performance di Miley ai VMA

Per Miley Cyrus, questa è stata una occasione unica di presentarsi in una nuova veste, più adulta e meno innocente di quello della reginetta adolescenziale targata Disney. “Ho fatto la storia” ha commentato pochi giorni fa la cantante, orgogliosa. Attori e attrici che hanno lavorato con lei, invece, si dicono dispiaciuti o indignati. Migliaia di adolescenti che la ricordano in ben altre vesti saranno certamente sorpresi, nel bene o nel male. Le associazioni dei genitori invece protestano per l’ennesima mercificazione del corpo di una ragazza che ha rappresentato un punto di riferimento per molte quattordicenni. E le discussioni non sembrano voler finire.

Ciò che sembra certo è che ovunque ci sia di mezzo Robin Thicke e la sua Blurred Line, lo scandalo sia sempre dietro l’angolo. A partire dal video originale del suo singolo, che vede uno sfoggio di nudità femminili, censurato dai canali musicali, fino allo stesso contenuto della canzone, ritenuta offensiva e degradante del ruolo della donna: Blurred Lines (in italiano “linee sbiadite”) racconta infatti della sottile linea che, secondo il suo autore, divide il sesso consenziente dallo stupro, di fatto legittimando quest’ultimo. Non certo un messaggio simpatico da far passare in un momento così delicato per la figura femminile.

In ultimo, proprio pochi giorni fa è comparsa su YouTube una parodia in chiave femminista del video di Thicke, col titolo Defined Lines, linee definite, che vede tre donne impeccabilmente vestite circondate da aitanti uomini in boxer. Poche ore dopo, il video è stato inspiegabilmente rimosso dal YouTube per aver ricevuto troppe segnalazioni negative, per poi essere riabilitato sul sito una volta accertatone il contenuto. La momentanea censura del video ha acceso ulteriori polemiche sulle difficoltà della nostra società ad accettare ruoli alternativi della donna rispetto ai canoni tradizionali, che la vedono mero oggetto di contemplazione dello sguardo maschile.

La parodia femminista di Blurred Lines

Ti potrebbe interessare anche:

Aggiungi un commento

Informazioni sull’autore

Maria Monno
Questo articolo è stato scritto il 05/09/2013