DailyItalia|martedì, agosto 22, 2017
Ora sei in: Home » Sport » Under 21, riscatto Italia: 2-0 contro Cipro

Under 21, riscatto Italia: 2-0 contro Cipro 

Sofferta vittoria degli azzurrini, che riscattano la brutta prestazione di giovedì scorso contro il Belgio.

under21

Arriva contro Cipro la prima vittoria ufficiale di Gigi Di Biagio sulla panchina dell’Under 21. Una vittoria sofferta, contro un avversario che a dispetto del nome si rivela più insidioso del previsto, con due sostituzioni decisive nella ripresa, ma va bene così: dopo la debacle contro il Belgio, servivano i tre punti. E allora meglio vincere, anche se la prestazione poteva essere migliore.

Di Biagio cambia diverse pedine del suo scacchiere rispetto alla gara d’esordio con i giallorossi, ma nonostante un primo tempo sostanzialmente dominato dagli azzurrini, il risultato non si sblocca: qualche fiammata, ma l’Italia sembra fin troppo paziente e poco aggressiva.

Le cose cambiano nella ripresa con l’ingresso in campo di Francesco Fedato, esterno del Bari che esordisce dopo la notte brava che gli fece saltare le ultime convocazioni, nel rispetto del codice etico. Dopo pochi minuti, dentro un altro esterno, Improta, uno dei pochi a giocare in serie A. E i risultati si vedono subito: 66′, sulla destra Zappacosta effettua un cross su cui non arriva nessuno, ma è bravo Baselli sulla corsia opposta a rimettere in mezzo con il sinistro dove è proprio Fedato a bagnare col gol il suo esordio.

Si rende pericoloso anche Cipro, che si affaccia con più decisione dalle parti di Bardi, rimasto inoperoso nel primo tempo e capace comunque di fare buona guardia di fronte agli sporadici tentativi degli avversari.
A tempo ormai scaduto (93′) arriva anche il sigillo di Improta, al termine di un azione costruita dal solito Fe
dato.

Si salva dunque grazie a due cambi decisivi Di Biagio, capace di leggere le difficoltà di gioco dei suoi e di modificare gli interpreti al momento giusto. Per il bel gioco c’è tempo, intanto dopo lo schiaffo col Belgio gli azzurrini rialzano la testa.

Ti potrebbe interessare anche:

Aggiungi un commento

Informazioni sull’autore

Matteo Villa
Questo articolo è stato scritto il 09/09/2013